rosone santa croce lecce 2500

La fine non è l'inganno - Intervista alle attrici.

Video

Descrizione

Ascoltiamo le parole delle attrici de "La fine non è l'inganno" per iniziare a meditare sul senso del dolore.

la fine non e linganno intervista attrici

In Breve

“La fine non è l’inganno” è una rappresentazione teatrale che sarebbe dovuta andare in scena il 28 novembre 2020 ad Alliste ed in seguito in altri sei comuni della provincia di Lecce. Ciò non è accaduto a causa delle restrizioni governative che hanno proibito di inscenare qualsiasi progetto teatrale.

Il testo di “La fine non è l’inganno” non ci è dato saperlo. Anna Del Tufo, Autrice, Regista e Coreografa, ha lanciato tre video clip sulla pagina ufficiale Facebook "La fine non è l'inganno"; in cui nulla viene svelato e si induce lo spettatore alla curiosità e all’attenzione. Sono pochi gli elementi che trapelano ma chiaro è il riferimento ad un argomento che apre a quello principale: contrastare il “Pregiudizio di Conferma”.
Spinti dalla curiosità Nel Bel Salento ha contattato l’autrice proponendole un’intervista. Tuttavia Anna Del Tufo ci ha invitato ad intervistare le attrici del cast. Invito accettato!
Di seguito 6 brevissimi video con le relative trascrizioni che riprendono piccole parti di un’unica intervista che pubblicheremo in seguito. Attraverso ciascun video conosciamo le 6 attrici: Carla Casto, Eva Di Zara, Federica Scevola, Loretta Del Tufo, Mariolina Crespino, Nadia De Vittorio.

Video interviste alle attrici (con le trascrizioni)

Oltre ai video che ci aiuteranno a scoprire qualcosa di più su "La fine non è l’inganno"ci viene incontro anche l’Autrice, Anna Del Tufo

“Nella nostra società siamo forgiati dal pregiudizio verso tutti e tutto, siamo schiavizzati dall’odio e vittime e carnefici di sistemi distruttivi della morale. Il mio scopo è quello di contrastare il “Pregiudizio di Conferma” al fine di proporre alternative spiegazioni alla paura e al preconcetto del fine vita, senza servire allo spettatore nessuna risposta assoluta ma solo diverse finestre da cui guardare oppure scappare.”

Con questa definizione ancora una volta l’Autrice rimane sul vago senza entrare nel tema centrale dello spettacolo che potrà essere svelato solo in scena. Meglio, a quanto sembra, solo attraverso filmati. Infatti, visto il prolungarsi dei DPCM proibitivi contro la cultura, Anna Del Tufo ha deciso di realizzare un Video-Teatrale dello spettacolo "La fine non è l'inganno" per dare l’opportunità di conoscerlo attraverso canali diversi: Online e DVD.

“Ciò che contraddistingue la trasmissione e il registro di uno spettacolo sono stati da sempre i palchi. Oggi chi ci doveva patrocinare in varie forme ci ha fatto scendere da quest’ultimi e sedere distanziati anche tra le mura domestiche. Per contrastare l’idea che ciò possa diventare la normale quotidianità non smetteremo di portare sui ‘palchi della conoscenza’ ogni nostro progetto teatrale con ogni mezzo consentito”

conclude Anna Del Tufo.

Non ci resta che ascoltare le parole di ciascuna attrice. Di seguito i video con le trascrizioni.

 

i Video 

Carla Casto

 

 

 

- CARLA

Inizialmente non tutti i personaggi che ho interpretato mi sono piaciuti. Ma questo solo all’inizio, dopo, vivendoli, mi sono innamorata sempre del mio personaggio.

- ANTONIO

Anche se non si deve sapere molto dello spettacolo, ho intuito che interpreti un personaggio triste.

- CARLA

È vero, è triste perché si fa delle domande e passa un po’ del tempo della sua vita a porsi domande tristi.
Però poi si lascia andare e ritrova il giusto percorso non facendosi più tante domande tristi e trova così il suo giusto equilibrio.

 

° 

Eva Di Zara

 

 

 

- EVA

A mio parere sono stata scelta proprio perché, come ti dicevo, il personaggio è ribelle e va sempre contro tutti e contro tutto: contro la famiglia, contro il sentimento, contro il mondo; ma è sincero con gli scheletri che ha nella sua mente. Oltre a ciò, e proprio perché assomiglio molto al personaggio, sono stata scelta soprattutto perché chi ha scelto ha visto in me una morale e un senso vero del bene che soprattutto non ho scordato mai il come lo si fa.

 

°

Federica Scevola

 

 

- ANTONIO

Cosa puoi dire del personaggio che interpreti ne “La fine non è l’inganno”?

- FEDERICA

Non posso spoilerare troppo, ma posso dire che con la scelta del mio personaggio concordo su alcune cose e su altre no.
Concordo sulla rabbia che prova questo personaggio e le riflessioni che pone verso qualcuno o qualcosa. Si fa domande a cui non riesce a dare risposte... sono le tipiche domande che ci facciamo noi umani.
Concordo anche con alcune sue riflessioni, quelle che vengono subito dopo e che all’improvviso diventano riflessioni colme di speranza, anzi direi quasi di certezza, quando capisce da sola che ha trovato le risposte un po’ per logica un po’ per rispetto a quelle stesse domande. Tutto ciò lo fa osservando semplicemente come si comporta la natura. Si sà che la natura non mente, la natura è quella che è. 
Non concordo invece con la scelta finale. Anzi direi che quasi mi spaventa quella sua cadenza e quella sua perseveranza con aria pacata che assume ad un certo punto. Anche il suo sorriso beato mi spaventa un po’. 
Però, complessivamente, posso dire che concordo e mi affascina il suo stato di Nirvana.

 

°

Loretta Del Tufo

 

 

- ANTONIO

Perché hai accettato di interpretare questo personaggio?

- LORETTA

Eccomi qua... ho accettato istintivamente soprattutto per omaggiare il titolo familiare, diciamo così. Poi perché mi sentivo vicina al personaggio da dove emerge la paura e il coraggio, le riflessioni e la forza. Ognuno di noi ha vissuto esperienze simili al personaggio che interpreto, perciò è stato facile immergermi in esso. Mi è bastato pensare come pensa il personaggio, non è difficile interpretarlo quando lo si capisce.

 

°

Mariolina Crespino

 

 

- ANTONIO

E allora Mariolina un’ultima domanda, in cosa ti piace il personaggio che interpreti?

- MARIOLINA

Il mio personaggio è corposo, è un mix di infinite emozioni e anche di vita vissuta. Il personaggio è oppresso da sempre. Cosciente di ciò, non può ribellarsi poiché oramai è da sempre in questa situazione. Delusa anche per questo suo modo di esistere - che non lo ha scelto lei ma gli è stato imposto - pone fine al “PREGIUDIZIO” con cui viene da sempre giudicata. Ciò che mi piace di più è che, dopo aver subìto oltre ogni limite di sopportazione, riesce in qualche modo ad esplodere e a mettere in chiaro la sua situazione parlandone con chi la guarda. Mette in chiaro le sue difficoltà e rivela anche chi l’ha costretta a vivere quella vita. Non risolve la sua situazione certamente, però si libera di un grande peso e annuncia una verità di cui poi tutti prenderanno coscienza... non posso dire di più...

 

°

Nadia De Vittorio

 

 

- ANTONIO

Cosa ci puoi dire del personaggio che interpreti ne “La fine non è l’ingannno”?

- NADIA

La sola cosa che posso dire è ciò che esso mi trasmette, che poi è esattamente ciò che il personaggio trasmetterà al pubblico quando sarà in scena. Inizialmente lo sentivo lontano da me, però man mano che ci lavoravo ho cercato di comprenderlo, di viverlo fino a farlo mio e a captare tutte le emozioni che il personaggio stesso trasmette: gioia, spensieratezza e continua meraviglia.

- ANTONIO

Queste emozioni sei riuscita a viverle anche nella realtà?

- NADIA

Sì, in realtà sì! È strano e magico il teatro. Quando ci si cala nella parte si vive talmente in simbiosi con il personaggio che poi comunque lo trasporti anche nella realtà. Sì, in qualche modo è così.

- ANTONIO

Quindi adesso nel quotidiano hai portato un po’ di gioia?

- NADIA

Sì, sì, assolutamente sì.

 

^

Si conclude così l'intervista alle attrici.

Restiamo del lancio della Video Rappresentazione Teatrale "La fine non è l'inganno".

 

Menu coding

 

Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accetta tutto
Declina tutto
Read more
Cookies
Analisi del sito
Monitoraggio degli utenti e misurazione e miglioramento delle prestazioni e supporto della personalizzazione.
Accept
Decline